Verona


Ab. 257.344; veronesi/ scaligeri; altezza: m. 59 s.l.m.; provincia: Verona; mappa Info Turista.: via degli Alpini, 9 - Piazza Bra – T.: 045 8068680;     P.S. H.: Ospedale Borgo Roma – T. 045 8124333/ Ospedale Borgo Trento, via Lungadige Attiraglio – T. 045 8121111  

Antico insediamento paleoveneto, rifondato dai romani, diventò punto importante di passaggio per il nord Europa. Durante il periodo imperiale fu una delle città più fiorenti, insieme a Padova e Milano; per questo motivo, intorno alla metà del III sec., alle prime avvisaglie delle invasioni barbariche, l’imperatore Gallieno rafforzò le difese della città, facendo costruire una nuova cinta muraria. Dal V sec. fu la sede di re Ostrogoti, longobardi e franchi. Nel X sec. fu distrutta dagli ungari, ma presto si risollevò e già, intorno alla metà del XII sec., era un libero comune e centro di fiorenti commerci. Subì la dominazione di Ezzelino III da Romano dal 1226 e dei della Scala dal 1260, che la trasformarono in una capitale ricca e potente. Nel 1405 passò alla repubblica di Venezia e ne seguì le sorti, fino all’annessione al regno d’Italia nel 1866.   

Verona è situata in pianura, allo sbocco della valle dell’Adige, ai piedi dei monti Lesini. Il vecchio impianto urbanistico a scacchiera lasciato dai romani e quello medievale è tuttora rintracciabile nel nuovo disegno della città moderna. Al periodo imperiale risalgono l’Arco dei Gavi, l’Arena e la nuova cinta muraria, al periodo precedente si rifanno le due porte di accesso della città, quella dei Leoni e quella dei Borsari, anticamente attraversate dal cardo e dal decumano. Notevole la sua ricchezza artistica risalente al periodo romanico, gotico e rinascimentale. Nel 2000 Verona è stata dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità.