Bergamo

Ab. 119.663; bergamaschi; altezza: m. 249 s.l.m.; provincia: Bergamo; mappa Info Turista: Via Gombito, 13 – T.: 035 242226 P.S. H.: ASST Papa Giovanni XXIII , P. za OMS, 1– T. 035 26711    Aeroporto internazionale di Orio al Serio, Il Caravaggio: via Aeroporto, 13.

Insediamento celtico diventato municipio romano col nome di Bergomum. Successivamente alle scorrerie barbariche fu un centro longobardo e diventò libero comune nei primi decenni del XII sec. Fu teatro degli scontri tra la famiglia guelfa dei Colleoni e quella ghibellina dei Suardi. Dominio dei Visconti, poi dei Torriani e dei Pandolfo Malatesta, finì sotto l’egida della Repubblica di Venezia fino al 1797. Con la Restaurazione passa sotto gli austriaci nel regno Lombardo – Veneto. Tra le città italiane protagoniste del Risorgimento, dal 1860 entrò a far parte del Regno d’Italia. Oggi è riconosciuta come la città dei Mille per l’apporto di uomini che diede alla spedizione delle camicie rosse garibaldine.

La città di Bergamo è posta tra i fiumi Brembo e Seno, nell’area pedemontana, sulla pianura alle pendici delle prealpi Bergamasche. Sui colli, all’interno del Parco dei Colli di Bergamo, è situato il nucleo antico della città, di origini medievali, denominato Città Alta, cinto dalle famose mura venete, dichiarate, nel 2017, Patrimonio dell’Umanità. La città moderna, invece, chiamata Città Bassa, è nata, nella prima pianura, in epoca più recente, per l’epansione urbana e lo sviluppo dei borghi disposti lungo le principali strade che dai colli scendono verso la pianura. La Funicolare di Bergamo Alta collega la città bassa (viale Vittorio Emanuele II) con quella alta (piazza Mercato delle Scarpe).